Passa ai contenuti principali

CONCORSO NAZIONALE MATTEOTTII 90 - Ricordare Giacomo Matteotti e la sua testimonianza di libertà e di democrazia a 90 anni dalla morte

CONCORSO NAZIONALE MATTEOTTII 90 - Ricordare Giacomo Matteotti e la sua testimonianza di libertà e di democrazia a 90 anni dalla morte

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - Direzione Generale per lo Studente, l'integrazione e la Partecipazione, la Fondazione Giacomo Matteotti - Onlus e la Fondazione di Studi Storici Filippo Turati Onlus indicono - per l'anno scolastico 2014/2015 - il CONCORSO MATTEOTTI 90 PER LE SCUOLE rivolto agli alunni della scuola secondaria di secondo grado.
Il concorso coincide con le celebrazioni del novantesimo anniversario dell'assassinio di Matteotti e intende contribuire a ricordare il politico polesano che ha sacrificato la propria vita per la piena attuazione dei valori democratici e dei principi di giustizia sociale e di crescita civile, culturale, sociale ed economia del Paese.
[...]
Il concorso è rivolto agli studenti delle Istituzioni Scolastiche secondarie di secondo grado, statali e paritarie, che potranno partecipare con piena autonomia espressiva all'iniziativa. Gli studenti possono partecipare singolarmente, per gruppi o per classi.
Gli studenti partecipanti potranno scegliere di partecipare a una delle seguenti tre categorie di concorso
Categoria testi
- Testi per la stampa o per il web per un massimo di 2.500 (duemilacinquecento) battute;
Categoria grafica
- Disegni, dipinti, collages, opere di grafica digitale, fotografie (bianco nero o colore; in formato jpg compresso, max 1 mgb) corredate da una didascalia (di 20, venti, battute comprensive di un titoletto di due/ tre parole) descrittiva dell' elaborato;
Categoria prodotti multimediali
- Servizi radiofonici o televisivi o di web giornalismo, ovvero video o elaborati audiovisivi multimediali della durata massima di 3 (tre) minuti.
Gli elaborati dovranno essere inviati su supporto digitale (CD; DVD; pen drive).

Il bando.

Post popolari in questo blog

Il delitto Matteotti su “Il Becco Giallo”, 22 giugno 1924

Uno dei più diffusi fogli satirici dell’epoca “Il Becco Giallo” dedicò un intero numero, a pochi giorni dal fatto, alla sparizione di Giacomo Matteotti.
Firma R L (Rata Langa ? -> Gabriele Galantara ?)

Di seguito, l’eloquente prima pagina


Dall’articolo di apertura:

“Ancor oggi, quando l’anima è avvelenata e il cuore affranto, ancor oggi dobbiamo adoperare in questo foglio le nostre armi di lotta: lo scherno, la satira, l’ironia, il disprezzo. Quanto volentieri vorremmo tacere nel nostro dolore! Quanto vorremmo non affrontare questa tremenda contraddizione di scrivere come scriviamo mentre nella nostra mente tumultuano ricordi tristi e visioni tragiche e mentre nella nostra penna spuntano solo maledizioni! Ma ricordiamo anche quando, con quel suo sorriso aperto e buono degli uomini di acciaio, Giacomo Matteotti ci incoraggiava, ci incitava in qualche ora di dubbio, a lanciar nella mischia questo nostro giornale, a perseverare, a non stancarci come mai Egli non si stancava…”

Nello s…

Dove fu ritrovato Giacomo Matteotti (Riano): un monumento

Dove fu ritrovato il corpo di Giacomo Matteotti (16 agosto 1924), nel bosco della Quartarella a Riano è ora visibile questo monumento.

Tessera del Partito Socialista Unitario (PSU) 1924

Tessera del Partito Socialista Unitario (PSU) 1924 esposta nella mostra su Matteotti della Fondazione Anna Kuliscioff a Milano.
Giustizia