Passa ai contenuti principali

Matteotti Sindaco di Villamarzana, una circolare del 1913

In occasione della conferenza "Giacomo Matteotti Sindaco di Villamarzana: atti, documenti e vita", svoltasi lo scorso 15 febbraio, sono stati illustrati dai relatori Vincenzo Longo e Adriano Romagnolo alcuni documenti dell'archivio comunale che hanno reso una eloquente testimonianza della competenza e lungimiranza con cui si accostò alle problematiche delle amministrazioni locali.

Ne è un esempio la circolare da lui stilata nel novembre 1913 ed indirizzata agli impiegati comunali, in essa viene negata da parte dell'amministrazione ogni forma di benefit o elargizioni straordinarie per ipotetiche prestazioni lavorative che avessero carattere di eccezionalità. Questo al fine di evitare rapporti di soggezione clientelare tra il dipendente ed il proprio dirigente, limitando quanto più possibile il potere discrezionale di quest'ultimo in materia di riconoscimenti economici straordinari.

Carte d'archivio che conservano un'inalterata attualità.

circolare stilata dal sindaco di Villamarzana Giacomo Matteotti nel novembre 1913
circolare stilata dal sindaco di Villamarzana Giacomo Matteotti nel novembre 1913

Post popolari in questo blog

Dove fu ritrovato Giacomo Matteotti (Riano): un monumento

Dove fu ritrovato il corpo di Giacomo Matteotti (16 agosto 1924), nel bosco della Quartarella a Riano è ora visibile questo monumento.

Il delitto Matteotti su “Il Becco Giallo”, 22 giugno 1924

Uno dei più diffusi fogli satirici dell’epoca “Il Becco Giallo” dedicò un intero numero, a pochi giorni dal fatto, alla sparizione di Giacomo Matteotti.
Firma R L (Rata Langa ? -> Gabriele Galantara ?)

Di seguito, l’eloquente prima pagina


Dall’articolo di apertura:

“Ancor oggi, quando l’anima è avvelenata e il cuore affranto, ancor oggi dobbiamo adoperare in questo foglio le nostre armi di lotta: lo scherno, la satira, l’ironia, il disprezzo. Quanto volentieri vorremmo tacere nel nostro dolore! Quanto vorremmo non affrontare questa tremenda contraddizione di scrivere come scriviamo mentre nella nostra mente tumultuano ricordi tristi e visioni tragiche e mentre nella nostra penna spuntano solo maledizioni! Ma ricordiamo anche quando, con quel suo sorriso aperto e buono degli uomini di acciaio, Giacomo Matteotti ci incoraggiava, ci incitava in qualche ora di dubbio, a lanciar nella mischia questo nostro giornale, a perseverare, a non stancarci come mai Egli non si stancava…”

Nello s…

Tessera del Partito Socialista Unitario (PSU) 1924

Tessera del Partito Socialista Unitario (PSU) 1924 esposta nella mostra su Matteotti della Fondazione Anna Kuliscioff a Milano.
Giustizia