Passa ai contenuti principali

Giornali d'epoca consultabili presso la Casa Museo Giacomo Matteotti

Casa Museo Giacomo Matteotti di Fratta Polesine si arricchisce di un nuovo importante fondo documentario consultabile su richiesta dai visitatori. Si tratta di 14 volumi che raccolgono una selezione della stampa d’epoca dedicata al rapimento ed omicidio di Matteotti.
Di seguito, l’elenco completo delle testate presenti e dell’arco temporale coperto dai numeri di ciascuna:

  • Il Nuovo Paese dal 3 giugno al 13 settembre 1924
  • Il Mondo dal 13 giugno al 16 giugno 1925 (in due volumi)
  • Il Sereno dal 13 giugno al 31 agosto 1924 
  • La Voce Repubblicana dal 13 giugno al 14 settembre 1924 
  • Il Giornale d’Italia dal 13 giugno al 28 agosto 1924 
  • L’Epoca dal 15 giugno al 14 settembre 1924 
  • Il Corriere d’Italia dal 13 giugno al 14 settembre 1924 
  • Il Messaggero dal 13 giugno al 13 settembre 1924 
  • L’Idea Nazionale dal 14 giugno al 14 settembre 1924 
  • Il Piccolo dal 13 giugno al 12 settembre 1924 
  • L’Impero dal 14 giugno al 14 settembre 1924 
  • Il Popolo dal 14 giugno al 21 novembre 1924 
  • La Tribuna dal 13 giugno al 13 novembre 1924 

La consultazione potrà avvenire in una sala predisposta ogni sabato pomeriggio durante l’orario di apertura della Casa Museo (15.00-18.30). E’ gradita la prenotazione (Tel. 0425/21530; mail cedi@turismocultura.it).
Nicola Gasparetto e Sara Fumaneri illustrano una testata
Nicola Gasparetto e Sara Fumaneri illustrano una testata

Post popolari in questo blog

Il delitto Matteotti su “Il Becco Giallo”, 22 giugno 1924

Uno dei più diffusi fogli satirici dell’epoca “Il Becco Giallo” dedicò un intero numero, a pochi giorni dal fatto, alla sparizione di Giacomo Matteotti.
Firma R L (Rata Langa ? -> Gabriele Galantara ?)

Di seguito, l’eloquente prima pagina


Dall’articolo di apertura:

“Ancor oggi, quando l’anima è avvelenata e il cuore affranto, ancor oggi dobbiamo adoperare in questo foglio le nostre armi di lotta: lo scherno, la satira, l’ironia, il disprezzo. Quanto volentieri vorremmo tacere nel nostro dolore! Quanto vorremmo non affrontare questa tremenda contraddizione di scrivere come scriviamo mentre nella nostra mente tumultuano ricordi tristi e visioni tragiche e mentre nella nostra penna spuntano solo maledizioni! Ma ricordiamo anche quando, con quel suo sorriso aperto e buono degli uomini di acciaio, Giacomo Matteotti ci incoraggiava, ci incitava in qualche ora di dubbio, a lanciar nella mischia questo nostro giornale, a perseverare, a non stancarci come mai Egli non si stancava…”

Nello s…

Dove fu ritrovato Giacomo Matteotti (Riano): un monumento

Dove fu ritrovato il corpo di Giacomo Matteotti (16 agosto 1924), nel bosco della Quartarella a Riano è ora visibile questo monumento.

Tessera del Partito Socialista Unitario (PSU) 1924

Tessera del Partito Socialista Unitario (PSU) 1924 esposta nella mostra su Matteotti della Fondazione Anna Kuliscioff a Milano.
Giustizia