Passa ai contenuti principali

Milano operaia per Matteotti - La Stampa

Milano operaia per Matteotti
Commoventi dimostrazioni
Milano, 21 notte.
Le manifestazioni di cordoglio per l'onor. Matteotti da parte della classe operaia di Milano, cominciate ieri colla improvvisazione di un altare dinanzi al cimitero Monumentale, ove furono sparsi fiori a profusione sono continuate oggi assumendo il carattere veramente commovente, in diversi quartieri, nei cortili e negli atrii dello case popolari sono state esposto delle immagini del martire con ceri, fiori e nastri rossi. Innanzi a quegli altari improvvisati, donne e bimbi si soffermarono e si inginocchiavano in silenzio. Nelle prime ore del mattino un forte gruppo di operai, uomini e donne con rappresentanze di organizzazioni, si è recato al cimitero Monumentale per deporre una corona sulla lapide centrale. La pubblica sicurezza avendolo vietato, il gruppo si è diretto al cimitero del Musocco ed ha deposto la corona sulla tomba del tranviere Oldani, ucciso nella ricorrenza della commemorazione di Matteotti. In molti stabilimenti è stato sospeso il lavoro e le maestranze sono uscite; in altri, d'accordo colle direzioni, si è avuto un intervallo di lavoro di dieci minuti, dalle dieci e trenta alle dieci e quaranta, durante la quale sospensione gli operai sono rimasti silenziosi, fermi a capo chino. Il consorzio industriale comunica infatti che ove le maestranze lo hanno richiesto, le ditte non si sono opposte alla manifestazione di cordoglio. Si calcola che circa il 70 per cento degli operai di Milano abbiano partecipato alla sospensione totale o parziale del lavoro senza alcuna intesa precedente o iniziativa collettiva. Ovunque sono esposte cartoline coll'immagine di Matteotti. La pubblica sicurezza aveva preso larghe misure di ordine pubblico disponendo forti contingenti di carabinieri ed agenti al cimitero e nei quartieri popolari, ma nessun incidente si è avuto a deplorare durante la manifestazione così spontanea e commovente.
www.archiviolastampa.it
La Stampa - Torino Venerdì 22 agosto 1924
La Stampa - Torino venerdì 22 agosto 1924

Post popolari in questo blog

Il delitto Matteotti su “Il Becco Giallo”, 22 giugno 1924

Uno dei più diffusi fogli satirici dell’epoca “Il Becco Giallo” dedicò un intero numero, a pochi giorni dal fatto, alla sparizione di Giacomo Matteotti.
Firma R L (Rata Langa ? -> Gabriele Galantara ?)

Di seguito, l’eloquente prima pagina


Dall’articolo di apertura:

“Ancor oggi, quando l’anima è avvelenata e il cuore affranto, ancor oggi dobbiamo adoperare in questo foglio le nostre armi di lotta: lo scherno, la satira, l’ironia, il disprezzo. Quanto volentieri vorremmo tacere nel nostro dolore! Quanto vorremmo non affrontare questa tremenda contraddizione di scrivere come scriviamo mentre nella nostra mente tumultuano ricordi tristi e visioni tragiche e mentre nella nostra penna spuntano solo maledizioni! Ma ricordiamo anche quando, con quel suo sorriso aperto e buono degli uomini di acciaio, Giacomo Matteotti ci incoraggiava, ci incitava in qualche ora di dubbio, a lanciar nella mischia questo nostro giornale, a perseverare, a non stancarci come mai Egli non si stancava…”

Nello s…

Dove fu ritrovato Giacomo Matteotti (Riano): un monumento

Dove fu ritrovato il corpo di Giacomo Matteotti (16 agosto 1924), nel bosco della Quartarella a Riano è ora visibile questo monumento.

A BENEFICIO DEL COMITATO NAZIONALE PRO VITTIME POLITICHE: 1 e 2 lire con Giacomo Matteotti

Grazie ad eBay ho scoperto l'esistenza di marche A BENEFICIO DEL COMITATO NAZIONALE PRO VITTIME POLITICHE del valore i 1 e 2 lire dedicate a Giacomo Matteotti.


Si possono visionare tutti gli altri personaggi nel prezioso catalogo di Lanterna.